Benvenuti nei nostri siti web!

Nonostante le preoccupazioni di Evergrande, Sika è ancora ottimista sulle prospettive della Cina

Zurigo (Reuters)- L'amministratore delegato Thomas Hasler ha dichiarato giovedì che Sika può superare l'aumento dei costi delle materie prime in tutto il mondo e l'incertezza associata ai problemi di debito dello sviluppatore China Evergrande per raggiungere il suo obiettivo per il 2021.
Dopo che la pandemia dello scorso anno ha causato un calo dei progetti di costruzione, il produttore svizzero di prodotti chimici per l'edilizia prevede che le vendite in valuta locale aumenteranno del 13%-17% quest'anno.
La società prevede inoltre di raggiungere un margine di profitto operativo del 15% per la prima volta quest'anno, confermando le indicazioni fornite a luglio.
Hasler ha rilevato Sika a maggio e ha affermato che, nonostante l'incertezza che circonda China Evergrande, è ancora ottimista sulla Cina.
“Ci sono molte speculazioni, ma la nostra organizzazione cinese è molto più semplice. L'esposizione al rischio è piuttosto ridotta", ha detto Hasler a Reuters durante il Corporate Investor Day a Zurigo.
Ha detto che i prodotti Sika sono utilizzati per il rinforzo e l'impermeabilizzazione dei materiali da costruzione. Rispetto ai mercati di massa come gli alloggi gestiti principalmente da società cinesi, Sika è più coinvolta in progetti di fascia alta come ponti, porti e tunnel.
"Il nostro valore è che se costruisci una centrale nucleare o un ponte, si basano sull'alta tecnologia e quindi vogliono affidabilità", ha affermato il dirigente 56enne.
"Questo tipo di edificio sarà rafforzato e accelerato", ha aggiunto Hasler. “La nostra strategia di crescita in Cina è molto equilibrata; il nostro obiettivo è svilupparci in Cina come in altre regioni”.
Hasler ha aggiunto che le vendite annuali di Sika in Cina rappresentano ora circa il 10% delle sue vendite annuali e questa quota "potrebbe aumentare un po'", sebbene l'obiettivo dell'azienda non sia quello di raddoppiare questo livello.
Sika ha confermato il suo obiettivo per il 2021, "nonostante le sfide dello sviluppo dei prezzi delle materie prime e i vincoli della catena di approvvigionamento".
Ad esempio, a causa dei problemi dei fornitori di polimeri nel riavviare la produzione su vasta scala, Sika prevede che i costi delle materie prime aumenteranno del 4% quest'anno.
Il direttore finanziario Adrian Widmer ha dichiarato all'evento che la società risponderà con aumenti dei prezzi nel quarto trimestre e all'inizio del prossimo anno.


Orario postale: ottobre-08-2021